<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=1792794644375454&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

6' di lettura

 

 

 

Personal branding: questo concetto di cui sentiamo spesso parlare, soprattutto nel momento in cui iniziamo ad affacciarsi al mondo professionale. Ma di cosa si tratta esattamente e, soprattutto, quali sono gli aspetti da conoscere? Ne parliamo in questo articolo 👇

 

 

1. Cos'è il Personal Branding?

Esistono tante definizioni di Personal Branding. Tutte queste si possono riassumere in un unico concetto: il personal branding è la capacità di promuovere se stessi.

Come afferma Luigi Centenaro, personal branding strategist e fondatore di BigName, il personal branding è "farsi comprare in anticipo" col fine di "farsi un nome" e quindi di raggiungere un successo personale e professionale.

 

2. Perché fare Personal Branding?

 

Fare personal branding è un'arte e come tale bisogna essere originali nel gestire in maniera efficace la propria immagine professionale. 

Un personal branding di successo ti crea tantissime opportunità. Ti permette di condividere il tuo mondo e le tue passioni e perché no, di vivere di queste. Fare personal branding può quindi realizzare i tuoi sogni.

 

3. Quali sono i migliori canali a disposizione?

 

Nell'era digital in cui ci troviamo, i social network sono i canali migliori per fare personal branding. L'importante è che vi sia coerenza tra il format adottato e il pubblico a cui vuoi comunicare il tuo personal branding.

Facciamo alcuni esempi. Se il tuo obiettivo è farti conoscere professionalmente, Linkedin fa al caso tuo. Se invece sei un appassionato di fotografia, Instagram ti da la possibilità di condividere i tuoi scatti.

(Scopri le linee guida per avere un profilo Linkedin funzionale al proprio personal branding !)

 Ricorda: qualsiasi sia il canale in cui fai personal branding è importante sapersi raccontare e comunicare alla luce della tua back story.

 

Person Holding Iphone Showing Social Networks Folder

 

4. Personal branding online e offline: come funziona e perché lavorare su entrambi i fronti?

Il personal branding inizia offline e poi può essere mostrato online. È importante che l'immagine che crei online rispecchi il tuo personal branding nella vita reale. Devi essere onesto con te stesso e presentarti nella maniera più autentica. Il modo in cui comunichi, il tuo aspetto e il tuo comportamento è importante tanto quanto ti mostri online.

Credibilità e reputazione sono la chiave per avere un personal branding di successo.

  

5. Come fare personal branding? Scopri gli steps per costruirlo.

Fare personal branding non è semplice. Ma esistono degli step che possono aiutarti.

Come prima cosa devi acquisire consapevolezza di te stesso/a , e attraverso la tua back story, capire ciò che ti contraddistingue. Dopodiché individua il tuo audience e l'argomento da trattare per poi comunicarlo in modo coerente attraverso un determinato format.

 

Clear Light Bulb

 

 6. Come faccio a differenziarmi dagli altri?

Per capire come differenziarti devi individuare la tua "unique selling proposition", una frase che faccia capire all'utente chi sei, cosa fai e perché dovrebbe seguirti.

Per individuarla devi pensare a ciò che più rappresenta e al messaggio che vuoi trasmettere.

Ricorda: pensa fuori dalle righe e agisci fuori dalle righe!

 

 7. Visual Identity: quanto è importante? Come integrarla nella mia strategia di personal branding?

La Visual Identity è la rappresentazione visiva del tuo personal branding. In base a cosa e a chi vuoi trasmettere il personal branding devi adottare particolari colori, immagini e video. Una identità visiva ben chiara ti permette di avere un personal branding definito. Ricorda, l'occhio vuole la sua parte!

 

Photo of Person Wearing Converse All Star Sneakers

 

 

Vuoi saperne di più? Iscriviti alla nostra community


EYL
Autore

EYL

EYL_ISCRIZIONE_STUDENTI_SIDEBAR