<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=1792794644375454&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

Com'era la storia? Siamo ciò che cerchiamo e questo, Google, lo sa bene. Nel video Year In Search 2018, infatti, ci svela la tematica chiave che ha fatto da file rouge tra le persone, i momenti, le idee e le domande che hanno reso unico l'anno che sta per volgere al termine: quella del buono nel senso più ampio del termine.

Ogni giorno, infatti, ci rivolgiamo al motore di ricerca più utilizzato al mondo per esplorare il mondo dell'informazione sul web. Cerchiamo di tutto: dai semplici How To...  ai testi delle canzoni, dalle ricette per la cena agli Smartbox per andare in vacanza. Google, però, all'interno del video Year In Search 2018 - pubblicato su YouTube la settimana scorsa, ha già raggiunto quasi 32 milioni di visualizzazioni - mette a fuoco una tematica chiave che ha fatto da file rouge tra le persone, i momenti, le idee e le domande che hanno reso unico l’anno che sta per volgere al termine: quella del buono nel senso più ampio del termine. 

 

La luce, quindi, si è fatta finalmente spazio in mezzo al buio: in un mondo sempre più segnato dalla tristezza, siamo andati alla ricerca di quelle che Google ha definito 'cose belle'.  Buone notizie, storie ispiratrici e idee positive. Tra notizie di cronaca e profondi cambiamenti politico-culturali,  abbiamo chiesto a Google good things in the world”, “good news”, “how to be a good citizen”.

 

Alla morte di molte icone culturali come Stephen Hawking e Aretha Franklin, abbiamo risposto così: “How to be a good role model”, “Good things in life”, interrogandoci su come poter influenzare positivamente la prossima generazione e diventare buoni modelli di comportamento. Google ha ispirato anche molti brand che si stanno interrogando su come avere un impatto positivo sulla società e aumentare la propria brand awareness.

 

Insomma, l’How To... non va mai in vacanza e nemmeno la passione per quanto di buono c’è nel nostro pianeta. “Good things are worth searching”, vale la pena cercare cose belle, recita Google. Noi rispondiamo così: “Hey Google, cos’è successo di bello oggi?”

 

 

 

 


EYL
Autore

EYL

EYL_ISCRIZIONE_STUDENTI_SIDEBAR