<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=1792794644375454&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

Siamo ormai a metà aprile e i team partecipanti di Talent Academy hanno già superato la prima tappa nel lungo percorso della competizione: la fase di auto-formazione. Un primo atto preparatorio alla storia che vedremo nei prossimi mesi: attraverso una piattaforma di gamification appositamente sviluppata dai nostri partner tecnologici di Alittleb.it, i ragazzi hanno potuto apprendere alcuni concetti che saranno poi utili all'analisi della fase di benchmark e allo sviluppo dell'idea nella fase di creatività.

La fase di auto-formazione è durata una settimana esatta, offrendo un'esperienza didattica intensiva. Content Strategy, Design della comunicazione, Public Speaking e i principi del Business Model Canvas sono solo alcuni degli argomenti affrontati dalle presentazioni presenti sulla piattaforma e che sono poi rientrati tra le domande della verifica finale.

Usando le parole dei nostri team, la piattaforma è stata definita "originale, immediata, pratica e anche divertente" grazie alle potenzialità della gamification, "un modo nuovo e interattivo di confrontarsi con l'apprendimento". Infatti, man mano che gli argomenti venivano approfonditi, i ragazzi erano ricompensati attraverso un sistema di punti e momenti di interazione: due modalità di integrazione di momenti ludici all'interno di una situazione di "non-gioco" capace di stimolare un maggiore coinvolgimento e la competitività degli studenti.

Affidandoci sempre al giudizio dei gruppi: "La piattaforma è stata molto utile per apprendere concetti fondamentali nel campo del marketing e comunicazione cercando anche di farci divertire".

Fondamentale per la piacevolezza dell'esperienza però non è stata solo la struttura della piattaforma, ma anche la sua veste grafica: "l'interfaccia grafica ha reso l'esperienza più divertente e interattiva". Commenti di questo tipo non sono da sottovalutare: ci ricordano quanto, nello sviluppo dei contenuti per i media digitali, l'aspetto visivo e l'impostazione grafica siano importanti per attirare l'attenzione dell'utente, rendere più piacevole la sua user experience e garantire così livelli più alti di engagement. 

In conclusione, questa prima fase di auto-formazione è stata per i team un'esperienza "interessante e arricchente" che ben li prepara in vista dell'imminente fase di benchmark e ascolto del mercato. Considerando come la comunicazione al giorno d'oggi sia sempre più guidata da insight e analisi, questa seconda tappa sarà un passaggio molto delicato nello sviluppo dei progetti finali, ma possiamo dire che ora i ragazzi la potranno affrontare con una marcia in più!


EYL
Autore

EYL

EYL_ISCRIZIONE_STUDENTI_SIDEBAR