<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=1792794644375454&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

6' di lettura

 

Stanchi delle solite presentazioni noiose e piene di testo? Come far sì che le slide di presentazione siano di buon gusto? Quante ne dobbiamo inserire? Come possiamo comunicare la nostra idea in modo chiaro e immediato? Come, come, come… tutte domande che balzano alla mente quando ci troviamo davanti alla tanto temuta slide bianca.

 

Che sia dello scrittore, che sia del graphic designer, il blocco creativo può influire negativamente sulla resa del nostro lavoro. E a bloccarci, spesso, sono i vincoli e le limitazioni che noi stessi ci imponiamo quando dobbiamo realizzare una presentazione efficace

 

Pensare che la forma non abbia alcuna influenza sul modo in cui presentiamo noi stessi può indurre in errore. Secondo uno studio il 75% dei nostri neuroni sensoriali processa le informazioni che giungono al nostro cervello in maniera visualeQuindi, come possiamo catturare l’attenzione e l’interesse del nostro pubblico con presentazioni vincenti?

 

Ecco i 10 consigli che il team di Enjoy Your Learning ha scelto per voi:

 

 

 

EYL_2019_Presentazione_slide_vuota.005

 

 

1. Una slide non è un documento 


Non bisogna confondere i due concetti, entrambi sono strumenti di presentazione ma non sono interscambiabili: l'uno non può scoprire l'altro. La slide è un supporto visivo che mostra aspetti che non inseriamo nel documento ma che servono a rafforzare la nostra presentazione. Non deve essere la copia fedele del vostro discorso! E soprattutto deve essere in grado di catalizzare l'attenzione di chi vi sta ascoltando. 


2. Less is more

La regola fondamentale, la formula magica, il mantra (chiamatelo come volete) è “less is more”: ogni elemento deve essere messo in discussione. Togliere è un’operazione difficile ma fondamentale per mettere a fuoco il messaggio. Non ingombrate l’obiettivo della vostra comunicazione con troppi punti. Focalizzatevi sulla qualità, non sulla quantità.

 

La nostra formula magica? Lavorate su tre aspetti, pochi ma che si potranno facilmente ricordare.

Avete mai sentito "Quattro uomini raramente entrano in un bar"? Di solito sono in tre.

Tre is the magic number! Di solito due persone in una relazione rappresentano un fatto comune, tre danno luogo a una dinamica interessante. La regola del tre è fondamentale per la strutturazione della storia visuale, per la scelta dei caratteri e dei colori.

 

 

EYL_2019_Presentazione_slide_vuota.004

 

3. Alla larga dagli elenchi puntati


Lo sapevate che il nostro cervello riesce ad elaborare le immagini 60 mila volte più velocemente del testo? Non vorremmo dunque che chi leggesse la nostra presentazione, sotto forma di lista della spesa, si annoi. Come fare?

 

Dovete liberare le vostre menti! Dovete adottare un approccio completamente differente. Le persone assorbono continuamente storie in maniera visuale con le nostre moderne tecnologie di comunicazione. - Al Noel

 

Un consiglio pratico potrebbe essere l'utilizzo di Keynote (Power Point è vostro nemico). A tal proposito, Seth Godin, nel suo blog, ci spiega che l'uomo ha due aree del cervello: quella a destra, più emozionale, e quella a sinistra, più concreta e razionale.

Quando fa una presentazione, la gente vuole usare entrambe le aree del cervello. Spesso le persone giungono ad una conclusione sulla presentazione alla seconda slide. Godin ci suggerisce di fare diapositive che rafforzino le parole, non che le ripetano. Create delle slide che dimostrino, con prove emotive, che quello che state dicendo è vero, non solo accurato.

 

EYL_2019_Presentazione_slide_vuota.005-1

 

4. Potere alle slide su misura

Quando parliamo di slide su misura ci riferiamo ai template. Cosa sono? I template sono modelli predefiniti di documenti e layout utili per una documentazione professionale, in questo caso ci riferiamo alla vostra presentazione.

 

Esiste una moltitudine di template, quale scegliere? Bene, dopo averlo scelto... abbandonatelo! I template rischiano di conferire staticità alla vostra presentazione e rendere uguali tutte le slide. In più, potreste trovare un altro interlocutore con le stesse vostre slide. Personalizzatele! Aprite Pinterest, curiosate su account Instagram di designer, cercate l'ispirazione e trovate il vostro stile comunicativo: non limitatevi! 

 

Un consiglio? Prendete carta e penna e buttate giù la struttura della vostra presentazione! 

 

EYL_2019_Presentazione_slide_vuota.003

 

5. Il colore ha carattere 

 

Il colore è un aspetto da non sottovalutare. Il colore, infatti, stimola quella parte del cervello delle emozioni e delle sensazioni. La psicologia del colore è, difatti, un importante strumento di neuromarketing; ciascun colore esercita un impatto emotivo sul consumatore. Capire il significato dei colori, permette di creare visivamente carattere alla presentazione.

Di seguito, vi mostriamo un esempio di come i brand, in base alle sensazioni che intendono suscitare sul proprio target di consumatori, prediligono un colore piuttosto che un altro.

 

Color_Emotion_Guide

 

 

La scelta dei colori per un progetto grafico non è solo una questione estetica e di armonia ma necessita anche di delicate valutazioni sulla leggibilità, sugli effetti di contrasto e ritmo, sui contenuti da valorizzare. E chi ci dice che insieme stiano bene? Tranquilli, ci pensa Itten con la sua magica ruota cromatica. La ruota cromatica è uno strumento per comprendere come i colori si relazionano e si influenzano reciprocamente, dal momento che funziona per analogia e complementarietà. 

 

 

6. Dimmi che font usi e ti dirò chi sei

 

Quante volte abbiamo cercato il font più adatto al nostro progetto continuando a scorrere la tendina dei caratteri? Non bisogna essere necessariamente un grafico per incorrere in questa difficoltà. Come dice Daniel Will-Harris “non ci sono font belli o brutti, esistono solo font adeguati o inadeguati al progetto”.

 

Nella scelta del carattere giusto da utilizzare dovete tenere conto del vostro obiettivo, dell'argomento da trattare e delle sensazioni da trasmettere. Consigli pratici? Il sito fontsinuse mostra tantissimi front utilizzati da designer e progettisti. Rimarrete sbalorditi! 

 

Un’altra risorsa di cui voglio parlarvi è il libro di Simon Garfield intitolato “Sei proprio il mio typo”. Si tratta di testo utile per tutti coloro che voglio conoscere il mondo delle font che, come sottolinea l'autore, costituiscono un vero e proprio veicolo di emozioni. 

 

 

 

7. Il dono della sintesi 

 

Non incorrete nel classico errore di concentrare troppo testo nella presentazione. Il risultato? Un lavoro prolisso e noioso per chi tenta di leggere tutto quel testo. La leggibilità è molto importante. Consigli pratici? Alterna parti scritte con immagini per mantenere coinvolgente la presentazione, inserisci frasi sintetiche ed evidenzia le parole-chiave in grassetto e\o in colore per sottolineare i concetti importanti. 

 

8. Quello che non c’è, conta

 

Come collocare gli elementi nello spazio? Ogni volta che si inizia un progetto ci si chiede sempre come disporre tutti gli elementi scelti. Creare una collocazione efficiente non è affatto semplice poiché in una composizione grafica ogni elemento ha un suo ruolo nell'insieme e occupa uno spazio ben definito. La chiave sta nell'equilibrare la compresenza di tali elementi, per non cadere in errore sfruttando poco o troppo lo spazio a disposizione.

 

9. La coerenza è questione di stile

 

Una volta individuato l'obiettivo e il messaggio della vostra presentazione, è importante non avere contraddizioni nelle scelte che prendete. Quindi...Scegliete uno stile comunicativo e siate coerenti slide dopo slide! Se, ad esempio, l'ambito è professionale, il tono dovrà essere formale e il linguaggio tecnico. Ricordate di essere sempre originali nel farlo!

 

 

EYL_2019_Presentazione_slide_vuota.002

 

10. Siate interessanti!

Ultimo punto, ma non ultimo per importanza. In qualsiasi presentazione voi facciate è importante Una delle cose più difficili è trasmettere, attraverso la vostra presentazione, l'interesse altrui. Come diceva  Paul Arden , direttore creativo e autore di numerosi saggi sulla pubblicità e la motivazione, "il modo in cui vi presentate agli altri è il modo in cui gli altri vi valutano." Fare Personal Branding in modo efficace sicuramente vi aiuterà a trasmettere la vostra unicità

Ricordate: qualsiasi presentazione voi facciate, abbiate il coraggio di essere creativi! La creatività è un aspetto che vi renderà interessanti e originali agli occhi degli altri. 

 

 

Ora hai scoperto gli aspetti più importanti da non tralasciare in una presentazione. Sintesi, coerenza e creatività ti permetteranno di sviluppare una presentazione efficace. Fare ma non strafare, osare ma non cadere nella banalità. E ricorda: l'arma migliore è essere se stessi. 

Per rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Enjoy Your Learning!


EYL
Autore

EYL

EYL_ISCRIZIONE_STUDENTI_SIDEBAR